Il libro dei sogni di Angelo Cassissa-1

Iniziamo oggi una nuova serie di post :“Il libro dei sogni di Angelo Cassissa”.

Si tratta di pagine tratte del programma elettorale della lista civica “Centro Sinistra uniti per Sant’Olcese” distribuito agli elettori durante la campagna elettorale per le amministrative del 6-7 giugno 2009.

La pagina scelta per oggi è quella inerente il capitolo “VIABILITA’ e SICUREZZA” e “LAVORI PUBBLICI”

Il lettore saprà trarre le proprie conclusioni. Ci piace farvi notare, comunque, le parti inerenti i “marciapiedi e attraversamenti pedonali rialzati”, la palestra e la piscina all’aperto.

Che il Sindaco abbia intenzione di annettere il vicino comune di Casella?

Claudio Di Tursi

IL CONSIGLIO… Ovviamente osservato da un altro punto di vista!

20120330-070735.jpg

di Maria Grazia Lanzavecchia*

Buone notizie dal Consiglio?!? Proprio vero che ognuno interpreta le cose come meglio crede…
Ho letto un post informativo sul Consiglio del 27 Marzo redatto da Santolceseinforma e devo dire che, se per la maggioranza le buone notizie vengono dal fatto che tutte le proposte sono state approvate e le mozioni respinte, – come si annuncia nella prima parte dell’articolo – vuol proprio dire che si accontentano di poco!
È scontato che le proposte di delibera passino, altrimenti l’Amministrazione stessa sarebbe in piena crisi se ci fosse qualcuno dei suoi a votar contro e, dato che la matematica non è un’opinione, e la Maggioranza ha a disposizione 12 voti contro i 5 dell’opposizione, potete ben capire che questa è la vittoria di Pirro…
Per ciò che concerne invece il respingimento delle nostre mozioni, beh, anche in questo caso niente di nuovo sotto il sole. Se all’inizio dell’incarico cercavano di essere più concilianti nei nostri confronti, forse sperando di fagocitarci in un soffocante abbraccio soporifero, da quando hanno realizzato che non siamo disponibili per compromessi di alcun genere, stroncano le mozioni con motivazioni “tecniche”, ignorando intenzionalmente la valenza costruttiva delle nostre richieste che, al di là del risultato, hanno il preciso compito di sensibilizzare e richiamare l’attenzione degli Amministrazioni su questioni spinose che meriterebbero il massimo della loro attenzione.
In ogni caso, noi non li imitiamo e siamo ben fieri di non ripagarli con la stessa moneta quando decidiamo di votare a favore delle proposte fatte da loro ma che anche noi condividiamo perché rappresentano qualcosa di buono per i cittadini e per il comune.
Per il resto il Consiglio non mi pare sia stato così positivo per l’Amministrazione…
Primo: ci hanno fatto votare fuori tempo massimo una pratica che formalmente avrebbe dovuto essere approvata entro la fine di febbraio…ma hanno ribattuto che la cosa non era importante…
Provate un po’ anche voi a pagare qualche tassa o qualche sanzione in ritardo di un mese … oppure semplicemente a presentare una pratica in ritardo di un mese…Se diranno anche a voi che è tutto ok, allora, e solo allora, potremo essere soddisfatti del loro commento, altrimenti…non è giusto esigere dai cittadini quello che non si è in grado di dare… In fondo è proprio nell’Amministrazione e nella burocrazia che la forma è sostanza!
Secondo: sono stati presentati due regolamenti per la monetizzazione di parcheggi privati e delle aree a standard urbanistici, firmati dal Geom. Parodi, che erano così fumosi e confusi che un Consigliere della maggioranza, esperto in materia, ha dovuto chiedere delucidazioni all’Assessore competente, Pittaluga, che – scusate il gioco di parole – competente non si è dimostrato affatto. Ciò vuol dire che ha firmato a scatola chiusa, fidandosi del tecnico responsabile di settore, senza aver capito bene ciò che firmava… Davvero inquietante!
Quanto al Consigliere che ha chiesto spiegazioni… o veramente non si aspettava di mettere in difficoltà l’Assessore o… per deontologia professionale, non se l’è sentita di votare a favore di un provvedimento che, da tecnico, non poteva proprio avallare senza perdere in professionalità e ha tentato di rimediare in extremis alle castronerie confezionate da altri.
Terzo: il Consiglio respinge la richiesta di due cittadini che, sentendosi discriminati in materia di permessi a costruire, chiedono un incontro con tutti i capigruppo e/o i Consiglieri interessati al fine di sollevare gravi questioni in merito di danno erariale e di agevolazioni su grosse lottizzazioni. Sarà un caso, ma ancora una volta qualcuno punta il dito contro le pratiche di edilizia privata
E allora, perché non approfondire, se non si ha nulla da temere? In fondo uno dei compiti dei politici è anche quello di confrontarsi con i cittadini e di dare risposte adeguate, sempre che queste esistano…
Per concludere, dunque, e chiudere in modo da non mettere la lente d’ingrandimento solo su ciò che non ci è piaciuto, le cose buone sono venute dall’Assessore Tovo, (sia dal report sull’Informalavoro che sulla presa di distanza da un ente – il Sistema Turistico del Genovesato – che costa molto, ma produce poco, soprattutto per i Comuni dell’entroterra) e da un Ordine del giorno per le vittime della mafia.
Al prossimo consiglio, dunque…

*Maria Grazia Lanzavecchia è Consigliere del Comitato Indipendente per Sant’Olcese

Martedì 27 marzo alle 17.00 Consiglio Comunale a Villa Serra

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare alla seduta straordinaria del consiglio comunale martedì 27 marzo alle ore 17 presso la sala conferenze di Villa Serra.

Tra gli altri argomenti, verranno discusse le proposte del Comitato: per risolvere o arginare i problemi derivanti dalla massiccia presenza di cinghiali nelle nostre colline e per risolvere il problema delle auto parcheggiate in divieto e in modo tale da arrecare pericolo alla circolazione stradale o al passaggio dei pedoni. Il Sindaco risponderà alle interrogazioni del Comitato su Isola Ecologica (quando la riapertura?, quanto costa l’intervento?) e sull’area ex-Belotti (quando il prolungamento della strada nuova fino alla fabbrica per evitare i camion a Manesseno?).

Ma ecco l’Ordine del Giorno completo:

  • Settore amministrativo. Approvazione degli atti deliberativi adottati nella seduta consiliare del 29 novembre 2011.
  • Settore amministrativo. Mozione del Gruppo Comitato Indipendente per Sant’Olcese inerente alla presenza di ungulati a Sant’Olcese.
  • Settore amministrativo. Mozione del Gruppo Comitato Indipendente per Sant’Olcese inerente la richiesta di audizione a Capigruppo e Consiglieri da parte di privati cittadini.
  • Settore amministrativo. Mozione del Gruppo Comitato Indipendente per Sant’Olcese inerente la sosta di autovetture in zona di pericolo.
  • Settore finanziario – Assessorato Finanze e Patrimonio. Acquisizione di quote di proprietà della società Vega.
  • Settore finanziario – Assessorato Personale. Schema di convenzione per l’utilizzo di un istruttore amministrativo tra i Comuni di Sant’Olcese e Vobbia..
  • Servizio segreteria urbanistica – Assessorato Urbanistica. Monetizzazione parcheggi privati.
  • Servizio segreteria urbanistica – Assessorato Urbanistica. Monetizzazione aree a standard urbanistici.
  • Settore socio sanitario – Assessorati Pubblica Istruzione – Politiche giovanili. Approvazione convenzione con i Comuni di Serra Riccò e Mignanego per la gestione associata del servizio Informalavoro.
  • Settore socio sanitario – Assessorato Cultura e Turismo. Atto di indirizzo in merito al recesso dalla società consortile “Sistema turistico locale”.
  • Settore Amministrativo. Approvazione Ordine del Giorno del Gruppo Centrosinistra Uniti per Sant’Olcese riguardo alla giornata in memoria delle vittime della mafia.
  • Settore Amministrativo. Interrogazioni da parte dei Gruppi consiliari.

SENSAZIONALE! Girato un film dell’orrore a Sant’Olcese

Il regista polacco Skóra Niedźwiedzia, ha girato a Sant’Olcese un film dell’Orrore: “Il Camion della Paura”.

Lapelledelorso è riuscito ad avere in anteprima il trailer del quale vi forniamo il link su youtube:

http://youtu.be/BPz-xHAcaOk

Diffondetelo tra parenti ed amici!

Quel camion chiamato disagio

Da parecchi giorni osserviamo autotreni  enormi circolare per Manesseno ed entrare nell’area della ex Belotti. Si tratta di mezzi della ditta Benfante adibiti al trasporto di materiale da riciclo che nell’area in questione vengono in qualche  modo trattati.

Le dimensioni imponenti sono incompatibili, in termini di buon senso, con la circolazione; le foto che vi proponiamo lo mostrano in maniera eloquente. Ciononostante in un paese dove il buon senso non sembra più abitare, alla Benfante probabilmente sono state concesse le necessarie autorizzazioni per la conduzione dell’attività.

Il motivo lo conosciamo, per tutto ciò che porta soldi nelle sue disastrate casse il comune spalanca le porte. Questa volta  ci è andata per certi versi bene,  non trattandosi un attività che tratta materiali inquinanti, ma i pericoli derivanti dalla circolazione di automezzi dalle dimensioni immani rimangono.

Basterebbe poco per allungare la strada dal lato dei capannoni dei 50 metri necessari a raggiungere la  ex Belotti, e rendere un servizio alla Benfante ed agli abitanti di Manesseno, costruendo un’opera in qualche modo propedeutica alla costruzione del tanto agognato ponte, ma probabilmente la cosa non interessa abbastanza.

In questa faccenda guadagna il l’Amministrazione  Comunale, con i proventi derivanti dall’ICI e dalle altre imposte,  guadagna il proprietario dell’area, lo stesso ing. Dellepiane che ha costruito i capannoni e guadagna anche la Benfante che porta avanti la sua attività per la quale,  sia chiaro, abbiamo il massimo rispetto e che necessiterebbe di una strada migliore .

Gli unici a perderci, ancora una volta, sono gli abitanti di Manesseno.

Claudio Di Tursi

La CONTROLLI in sciopero

20120319-085417.jpg

Stamane si é tenuta una manifestazione dei lavoratori della “Controlli” proclamata dalla FIOMM a livello nazionale. Oggetto della protesta la difesa dell’art. 18 dalle modifiche che si prospettano per iniziativa del governo.

I manifestanti hanno bloccato il ponte Omero Ciai con forti ripercussioni sul traffico locale.

Aiutiamo Nadia a ritrovare la sua macchina fotografica – AGGIORNAMENTO –

20120318-204327.jpg

Una ragazza di Pietra Ligure, Nadia, ha lasciato un accorato appello tra i commenti del nostro blog:

Scusate il disturbo…sono di passaggio. Oggi pomeriggio, 18 marzo, si è tenuto un evento sportivo di basket presso il palazzetto e all’uscita (ore 17:30) ho lasciato la macchina fotografica per terra presso il bar(è l’ultimo ricordo che ho). Poi siamo partiti verso casa , Pietra Ligure, e adesso mi sono accorta di essere senza la mia importantissima e costosa macchina fotografica che mia aveva regalato mio marito vista la mia passione per la fotografia.So che è una ricerca inutile , ma ci vorrei provare. Mi occorre sapere come rintracciare il signor Filippo, gestore del bar con cui ho scambiato alcune battute in attesa dei ragazzi . Chissà , magari qualcuno l’ha trovata e gliel’ha consegnata!!!!
grazie
Nadia Pesce

Aiutiamo Nadia, se avete notizie della macchina fotografica lasciate un commento a questo post o usate il nostro modulo di contatto.

 

AGGIORNAMENTO:

La macchina è stata ritrovata ed è stata consegnata al mitico Filippo che provvederà a riconsegnarla a Nadia nelle prossime ore.
Nadia è in estasi!

Ancora una volta i Santolcesini si sono rivelate persone oneste!