Diventa un eroe in poche e semplici mosse

20130508-074802.jpg

20130508-074737.jpg

Ho il ricordo vivido di una serata di settembre del 2012. Con Danilo Pestarino ed altri amici eravamo alla Sagra degli Gnocchi giù alla Chiesa Nuova: si mangiava, si beveva e si parlava male della Maggioranza, insomma ci si divertiva un sacco. Ad un certo momento una bella “foresta”, una signora diversamente giovane al tavolo vicino al nostro, diventa paonazza in viso. Lì per lì ho pensato di averla sparata troppo grossa come al solito, ma non era quello il motivo. La poverina stava mangiando una bistecca alla griglia ed un ossicino le era andato di traverso, in altre parole stava soffocando. Il Pesta non ci pensa su un attimo: si alza, cinge la foresta al petto e mette in pratica la classica manovra di disostruzione che insegnano ai corsi di pronto soccorso. In breve la signora riprende un colorito normale, garantisce di sentirsi meglio e si risiede al tavolo: da li a qualche minuto rinizierà a cenare con qualche comprensibile titubanza. Il Pesta ritorna al suo posto tra i gridolini di ammirazione delle astanti e la Simona che abbracciandolo sembra dire “Sì … È mio marito, che ci volete fare, l’ho sposato io…”
Scherzi a parte, questo episodio, reale per quanto raccontato in maniera goliardica, mette in luce l’utilità di apprendere certe semplici manovre di primo soccorso che, se messe in pratica correttamente, possono salvare una vita.
Venerdì 4 ottobre alle 20,45, presso la Croce d’Oro di Manesseno, la dottoressa Antonella Lavagetto, specialista in pediatria, ci farà vedere come praticare queste tecniche sui bambini, un’occasione da non perdere.

Mentre noi beviamo veleno per il nervoso, nella vicina Serra Riccò …

20130929-143646.jpg

Dal sito ZenaZone.it

BREVISSIME
La prima Casa dell’Acqua a Serra Riccò

E’ stata inaugurata venerdì 27 settembre, nel corso di una cerimonia che ha visto coinvolti i cittadini del comune polceverasco e gli alunni delle scuole, la prima Casa dell’Acqua a Serra Riccò.

Casa Dell’Acqua
Si tratta di un erogatore collocato nei giardini della TAVOLA BRONZEA in frazione Pedemonte davanti alla storica Casa comunale. La fontana moderna sarà aperta tutti i giorni dalle ore 6.00 alle 22.00 ed erogherà due tipi di acqua: quella naturale e refrigerata (€ 0,05 al litro), e quella frizzante e refrigerata (€ 0,05 al litro).
Molteplici i vantaggi per il cittadino, iniziando dal minor costo rispetto alle acqua in bottiglia per passare alla garanzia di qualità grazie ai constanti controlli sulla rete idrica effettuati dal gestore e dagli enti pubblici competenti, e alla manutenzione dell’impianto che sarà curata direttamente dal Comune. Non si dimentichi poi la riduzione dell’inquinamento nel rispetto della pratica virtuosa dei prodotti a KM zero e del non utilizzo di contenitori in plastica.
L’impianto, realizzato da Iren Acqua Gas e Mediterranea delle Acque, sarà gestito dal Comune di Serra Riccò.
Così ha commentato il sindaco di Serra Riccò: “lo sviluppo sostenibile comincia con l’adozione di comportamenti quotidiani rispettosi delle risorse ambientali oggi sempre più preziose. Con questa installazione l’amministrazione comunale ha voluto dare ai cittadini un segno concreto di impegno per la difesa dell’ambiente. Ringrazio Mediterranea delle Acque e Iren Acqua Gas per la pronta collaborazione che ci hanno fornito attraverso la donazione di questo impianto”.

20130929-143559.jpg

Grazie a Silvia e Simona per averci segnalato quest’articolo.

Ligabue, Sant’Olcese ed “Il Sale Della Terra”

Sembra scritta per il nostro paese:

Siamo il culo sulla sedia, il dramma, la commedia,
il facile rimedio;
Siamo l’arroganza che non ha paura;
Siamo quelli a cui non devi chiedere fattura.

Siamo …il sale della terra!
Siamo …il sale della terra!

Siamo l’opinione sotto libro paga;
Siamo le riunioni qui nel retro di bottega;
Siamo le figure dietro le figure;
Siamo la vergogna che fingiamo di provare.

Siamo il culo sulla sedia, la farsa, la tragedia,
il forte sotto assedio;
Siamo la vittoria della tradizione;
Siamo furbi che più furbi di così si muore.

Siamo …il sale della terra!

Claudio Di Tursi con la collaborazione di Ligabue

Domenica 29 settembre il tradizionale pranzo con gli anziani

Come ogni anno la San Vincenzo de Paoli di Manesseno organizza un pranzo con gli anziani. Sarà l’occasione per molti di incontrare i nostri concittadini con “maggior esperienza” e trascorrere con loro qualche ora di svago e spensieratezza oltre a degustare le specialità della casa.
L’evento si svolgerà domenica 29 settembre dopo la messa delle 11 presso il circolo CrC Anspi a Manesseno.
Per coloro che fossero impossibilitati a raggiungere il circolo, i volontari della San Vincenzo effettueranno servizio taxi sia prima che dopo il convivio.

Danilo Pestarino

Domenica 29 settembre la Festa dello sport

20130927-214440.jpg

L’appuntamento oramai sta diventando un classico. Anche quest’anno Villa Serra ospita la festa dello sport del comune di S.Olcese. Saranno presenti molte discipline sportive praticabili nel nostro comune. L’invito pertanto è quello di portare i nostri bambini (anche quelli cresciutelli) domenica 29 settembre dalle ore 14 a provare le varie discipline e vedere quello che piace maggiormente o al quale si è maggiormente predisposti.
Sperando che gli sportivi attivi nel nostro comune aumentino soprattutto tra i bimbi e sperando che il prossimo anno sia possibile praticare anche lo sport più popolare nel nostro comune senza dover emigrare.

Danilo Pestarino

Scarica la locandina ufficiale con la mappa di tutti gli sport presenti alla manifestazione.

In caso di pioggia la manifestazione si terrà presso il Palazzetto dello Sport

Ecco a cosa serve il “menaggio” …

Senza lapelledellorso ed il Comitato per decenni avete sopportato questa situazione

Senza lapelledellorso ed il Comitato per decenni avete sopportato questa situazione

A volte veniamo accusati di essere troppo intransigenti, di strumentalizzare le situazioni che si verificano nel paese per propaganda politica, accusa questa difficile da sostenere se si pensa che il Comitato nasce come risposta di un gruppo di cittadini, lontani anni luce dalla logica clientelare e spartitoria dei partiti, ai sopprusi di un’amministrazione sedicente di Centro Sinistra che non manca di penalizzare i soggetti più deboli e ridurre un giorno dopo l’altro i servizi erogati alla collettività ed al singolo soprattutto nel settore sociale.

Poi però succede che, grazie al nostro menaggio, alla scuola elementare Matteotti partono i lavori per la messa in sicurezza, alla materna di Arvigo si danno una mossa ed aprono un po’ prima del previsto dopo la cazzata dei lavori di ristrutturazione fatti a fine estate, i lavori del ponte costruito da Regione Provincia vanno avanti speditamente e, notiziona di oggi:

“AMIU sta provvedendo ad una graduale sostituzione di contenitori per la spazzatura su tutto il territorio comunale, mentre si sta lavorando per introdurre anche nel nostro Comune contenitori per il recupero dell’olio vegetale esausto.” (Fonte santolceseinform@)

Tutto questo non sarebbe successo se il Comitato non si fosse interessato alle varie problematiche mettendo un luce le manchevolezze dell’amministrazione su ognuna delle questioni, se non vi avesse puntualmente informato attraverso questo blog che è diventato, di fatto, la piazza virtuale del paese.

Grazie al Blog siamo riusciti a creare uno strumento di pressione formidabile nei confronti di un amministrazione ormai esausta, guidata nelle sue più alte cariche dalle stesse persone che in quarant’anni di malgoverno l’hanno ridotta allo stremo.

Quello che serve è che costoro sentano sempre il fiato sul collo di quei cittadini per troppo tempo hanno ignorato, salvo imbonirseli qualche giorno prima delle elezioni con promesse di favori personali che, molto spesso, le poche volte che sono state mantenute, erano in realtà la realizzazione dei loro sacrosanti diritti.

Per questo spesso vi chiediamo di diffondere la nostra voce su Facebook e anche tra chi non ha o non sa usare il computer o non è raggiunto dall’ADSL. Specialmente se sono persone anziane, portate loro qualche copia dei nostri articoli, sono sicuro che ve ne saranno grati.

Claudio Di Tursi

Secondo voli senza il "menaggio"del comitato l'amministrazione comunale avrebbe ottenuto  la realizzazione del nuovo ponte sul Sardorella ?

Secondo voli senza il “menaggio”del comitato l’amministrazione comunale avrebbe ottenuto da Regione e Provincia la realizzazione del nuovo ponte sul Sardorella ?

SFIORATA LA TRAGEDIA A MANESSENO!!!

IMG_5169Erano da poco passate le dieci di stamane quando un giovane alla guida di un pick-up, con un urto violentissimo, ha letteralmente divelto un palo della luce trascinandolo in avanti di una ventina di metri. Il giovane è rimasto illeso, nessun altro veicolo è stato coinvolto e, fortunatamente, nessun passante era sulla traiettoria del mezzo o del lampione in caduta libera. È inutile dire come questo sia frutto della fortuna o meglio della Provvidenza Divina: cosa sarebbe successo se qualcuno si fosse trovato a passare là in mezzo o se il lampione fosse precipitato sulla carreggiata opposta o fosse finito su un mezzo transitante più avanti nella stessa carreggiata?
Da anni invitiamo l’amministrazione comunale a mettere in sicurezza le zone più trafficate del paese con dispositivi di rilevazione della velocità e dissuasori senza ottenere risposte. Mentre eravamo sul posto abbiamo raccolto testimonianze di persone che ci hanno raccontato come, nelle ore notturne ma non solo, la zona sia teatro di gare di velocità pericolosissime. Neanche una settimana fa una ragazza, a tarda sera, ha perso il controllo della sua auto investendone un’altra parcheggiata; l’anno scorso, sempre nelle ore notturne, un giovane del paese si è portato via un po’ dei paletti che delimitano i parcheggi della Canepa & Campi. Ancora qualche anno fa, sempre nella stessa zona, la sera della festa del paese uno scalmanato alla guida della sua auto ha distrutto i bidoni della spazzatura di fronte agli ex magazzini della frutta.
Per fare qualcosa ci vuole proprio il morto?

Claudio Di Tursi