TARES: tutta la verità!

tarestascheEsponenti di spicco della maggioranza girano per il paese dicendo a commerciati e cittadini che le aliquote applicate per la famigerata TARES sono le più basse possibili: vediamo come stanno in realtà le cose.
Sul sito del Comune di Sant’Olcese è possibile consultare la delibera di approvazione delle tariffe TARES 2013. Per avere un’idea del come sono state scelte le tariffe e di quali margini di azione  erano disponibili per limitare il più possibile l’esborso da parte dei contribuenti, occorre vedere la delibera di approvazione del piano finanziario. In particolare consigliamo di dare un’occhiata al file PEF.PDF, per capire a colpo d’occhio le scelte operate.

Innanzitutto l’attuale maggioranza ha dovuto scegliere un criterio per ripartire il costo della raccolta tra utenze domestiche (le famiglie),  e utenze non domestiche (le imprese). Si poteva operare una scelta in base alle superfici (per il comune sono domestiche l’83,53% e non domestiche il 16,47%) oppure in base alla produzione teorica di rifiuti (per il comune sono domestiche 78,74% e non domestiche 21,26%) oppure, ed è questa la scelta fatta dalla maggioranza, utilizzando le percentuali già utilizzate in precedenza per la ripartizione della TARSU (domestiche 63,13%, non domestiche 36,87%).

È da notare come non sia  ben chiaro come saltino fuori le percentuali che si è deciso usare (63,13 famiglie 36,87 imprese) e come comunque questo criterio agevoli le famiglie o penalizzi le imprese a seconda dei punti di vista.

Per le famiglie, a partire da quest’anno, la Tares si differenzia a seconda del numero dei componenti il nucleo familiare. Per un nucleo familiare composto da due persone l’importo della Tares si compone di una quota fissa pari a 0,62 euro per metro quadro (su questa componente non era possibile operare modifiche) e di una quota variabile pari a 121,33 euro. Questi 121,33 euro derivano da una scelta operata dall’attuale maggioranza: il Ministero delle Finanze ha fissato una forbice (da 1.40 a 1.80) e la maggioranza ha scelto di aumentare il coefficiente minimo del 64% della differenza tra il minimo ed il massimo portandolo a 1,66. Analizzando i dati appare evidente che la scelta è stata far pagare quasi il massimo possibile ai nucleo monofamiliari e il minimo possibile alle famiglie numerose (6 o più componenti).

TARIFFE COMUNALI 2013

Appartamento 100 mq

Quota fissa €/ mq.

Quota variabile €.

Maggiorazione (Stato)

Addizionale Provinciale

TARES 2013

TARSU 2012

1 persona

0,53

67,40

30

6,012147

156,26

197,75

2 persone

0,62

121,33

30

9,170627

222,58

197,75

3 persone

0,69

149,46

30

10,94058

259,75

197,75

4 persone

0,75

179,94

30

12,7617

298,00

197,75

5 persone

0,81

220,67

30

15,09568

347,01

197,75

6 + persone

0,86

249,10

30

16,74818

381,71

197,75

Prendendo ad esempio la solita abitazione di 100 mq dove vive la solita famiglia di 2  persone, il calcolo è così costruito:(0,62 x 100)+121,33+30+9,17=222,58

Per quello che riguarda le utenze non domestiche, anche qui l’attuale maggioranza ha dovuto operare delle scelte all’interno delle forbici stabilite dal Ministero, ad esempio ha scelto di far pagare il massimo possibile ai distributori di carburante e il minimo possibile ai ristoranti e alle trattorie. Vediamo come vengono fuori le tariffe scelte per i bar: il coefficiente per la parte fissa andava scelto nell’intervallo da 3,96 a 6,29, l’attuale maggioranza l’ha aumentato a 6 ; il coefficiente per la parte variabile è stato fissato a 40,00 (intervallo 32,44 – 51,55); in base a questa scelta, considerati i costi da ripartire, le tariffe sono state fissate in euro 10,28 a mq per la parte fissa e in euro 17,37 a mq per la parte variabile. Sul piano finanziario approvato a luglio dall’attuale maggioranza erano presenti delle comparazioni tra la spesa sostenuta da un bar di 100 mq nel 2012 (tarsu 1.001,65) e quella da sostenere nel 2013 (TARES 2.933,95). Se l’attuale maggioranza avesse scelto di far pagare il minimo possibile ai bar, il nostro ipotetico bar di 100 mq avrebbe dovuto pagare 2.099,00 euro, ben 835 euro di meno!

Le forbici sono state fissate dal Ministero sulla base della produzione teorica di rifiuti da parte delle diverse categorie, nel dettaglio l’attuale maggioranza ha scelto di portare al minimo le tariffe TARES di ristoranti e trattorie, plurilicenze alimentari o miste, ortofrutta, pescherie e negozi di fiori; di far pagare il massimo possibile a distributori di carburanti, case di riposo e negozi di abbigliamento, magazzini, uffici, agenzie, alle altre categorie ha imposto quasi il massimo possibile ( cioè il minimo + 80% dell’intervallo), ritoccando un po’ i risultati dei bar, rialzando cioè la parte fissa e diminuendo poco la parte variabile.

Quindi:

1-      Nessun mistero, gli assessori e gli uffici comunali avevano tutti i dati per calcolare il dovuto da ciascuno di voi già alla fine di luglio quando sono state approvate le tariffe; non si capisce da cosa derivi la sorpresa di questi giorni per un dato che si conosceva già da mesi.

2-      È oggettivamente impossibile far pagare di meno un negozio a cui già si sta applicando la tariffa minima possibile a meno di non aumentare la parte di spesa a carico delle  famiglie diminuendo della stessa cifra la quota destinata alle imprese;

3-      Comunque l’ultima data utile per intervenire sul piano finanziario e sulle tariffe TARES era il 30/11/2013.

Anche l’avviso apparso sul sito del comune aiuta a fare un po’ di chiarezza, abbiamo qualche giorno in più per i pagamenti perché gli f24 sono oggettivamente arrivati un po’ più tardi del previsto.

Non fatevi ingannare da facili promesse pre-elettorali:  pagherete quanto stabilito a suo tempo dal comune.

Diffondete questo post su Facebook, in modo da far capire a tutti da cosa deriva l’aumento delle tariffe ed aiutate i meno abili con conti e calcolatrice.

A cura dello staff economico – finanziario del Comitato Indipendente per Sant’Olcese.

PER PAGARE LA TARES A SANT’OLCESE C’È TEMPO FINO AL 15 GENNAIO

20131227-172906.jpg

La scadenza per il pagamento della odiata TARES, tassa il cui gettito va quasi interamente nelle casse del comune, è stata spostata al 15 gennaio 2014. Stiamo cercando di capire se, come gli amministratori vanno dicendo in questi giorni, non era possibile tenere gli importi più bassi e come vanno le cose nei comuni limitrofi.

Concerto di Natale a Manesseno per “Progetto Silvia”

Sant'Olcese Inform@

Sabato 28 dicembre alle ore 21 presso la Chiesa nuova di Manesseno il Coro di S.Martino con i ragazzi della I media e gli alunni della scuola elementare si esibiranno in un concerto natalizio benefico in memoria di Paola Solera.

Il ricavato sarà devoluto all’Associazione Progetto Silvia che si occupa di cure e sostegno ai ragazzi cerebrolesi ed alle loro famiglie. Di seguito la locandina ufficiale.

View original post 2 altre parole

Da Sant’Olcese un piccolo gesto di Solidarietà ci ricorda cos’è il Natale

20131225-115919.jpg

Ci piace salutare il Natale segnalandovi un gesto di solidarietà che, partito dal nostro comune, ha raggiunto una remota regione del Congo. Qui, i genitori e gli istruttori del judo, hanno deciso di sostenere un bambino a distanza versando una piccola quota mensile per la sua istruzione ed il suo sostentamento. Lo hanno fatto senza clamore e speriamo non si arrabbino per la piccola risonanza che avrà il loro gesto di speranza per essere stato pubblicato su “lapelledellorso”.
A tutti i nostri lettori, comunque la pensino, Buon Natale.

NATALE CON L’ALLERTA METEO!!!

albero_nataleLa protezione civile ha emesso poco fa un bollettino di allerta meteo 1  che così recita:

 

DOMANI martedì 24 dicembre 2013:

Piovaschi sparsi o deboli rovesci che vanno intensificandosi nel corso della giornata. Nel pomeriggio/sera possibili rovesci o temporali anche moderati; bassa probabilità di fenomeni forti.

DOPODOMANI E TENDENZA, mercoledì 25 dicembre 2013

Prec. tra moderata e forte, cumulate elevate su tutta la Liguria. Precipitazioni più persistenti su zone ABCE e anche a carattere di rovescio o temporale, localmente di forte intensità. Att. prec. a pon. in tarda sera.

link al sito dell’ARPAL (clicca qui)

 

 

Sant’Olcese Chiesa: la grande fiaccolata della notte di Natale

Sant'Olcese Inform@

Anche quest’anno si rinnova l’ormai tradizionale appuntamento con la grande fiaccolata, organizzata a Sant’Olcese Chiesa nella notte di Natale.

Una camminata davvero suggestiva in vero spirito natalizio, per raggiungere alla luce delle fiaccole il piazzale di Sant’Olcese ed entrare solennemente in Chiesa poco prima della celebrazione della Messa di mezzanotte.

La partenze della fiaccolata sono previste da Piccarello, Vicomorasso e Tullo: ecco gli orari.

View original post 32 altre parole

Iscrizioni anno scolastico 2014/2015 – presentazione delle scuole

scuola_-_banchi

L’Istituto Comprensivo di Serra Riccò e Sant’Olcese ha definito il calendario di incontri di presentazione delle scuole in vista delle iscrizioni alle classi prime  dell’anno scolastico 2014/2015.

Per Sant’Olcese appuntamento presso la sede dell’Istituto (Scuola Ungaretti – Pedemonte) per la presentazione delle scuole primarie Matteotti e Di Vittorio venerdì 17/01/2014 alle ore 16.45; presentazione della scuola secondaria di I grado Negri lunedì 20/01/2014 alle ore 16.45 presso la scuola Negri. Nel corso degli incontri rappresentanti del Comune di Sant’Olcese presenteranno anche le modalità di iscrizione ai servizi Scuolabus e Mensa.

E per conoscere le scuole prima delle iscrizioni ecco gli appuntamenti  “Scuola aperta” a Sant’Olcese:

SCUOLA DATE ORARIO
Infanzia “Luzzati” Tutti i giovedì dal 9 gennaio al 6 febbraio 2014 Dalle 10.00 alle 11.30
Primaria “Matteotti” Giovedì 16 gennaio 2014 Dalle 8.30 alle 10.30
Venerdì 17 gennaio 2014 Dalle 14.30 alle 16.00
Primaria “Di Vittorio” Martedì 14 gennaio 2014

Martedì 21 gennaio 2014

Dalle 10.30 alle 12.00
Secondaria “Negri” Mercoledì 22 gennaio 2014

Mercoledì 29 gennaio 2014

Dalle 9.30 alle 11.00

 

Per maggiori dettagli e per gli appuntamenti nelle altre scuole dell’Istituto Comprensivo di Serra Riccò e Sant’Olcese, consulta il sito internet: http://www.icserraricco.it/