Il dito e la luna

20140111-110257.jpgdi Danilo Pestarino*

Cinque anni son passati dalla decisione folle di confrontarsi nell’agone della politica.

Folle perché pensare di pareggiare le forze consolidate da decenni sul territorio è da folli. Risultato: i folli prendono oltre il 28% e quattro di loro siedono in consiglio comunale .

Durante i cinque anni di  mandato i folli presentano un centinaio tra mozioni, interpellane ed interrogazioni.

Tutte assolutamente sensate. Quasi tutte respinte con le più disparate motivazioni.

Ora i folli ci riprovano. Con meno incoscienza, maggior consapevolezza e assolutamente con maggior competenze aumentate sia per l’esperienza maturata da coloro che hanno iniziato l’avventura che soprattutto dalle nuove figure che si sono avvicinate al Comitato cammin facendo.

I nostri antagonisti, non trovando di meglio, ci rimproverano di essere troppo severi, litigiosi e disfattisti. Di trovare sempre qualcosa che non va.

Il compito di una opposizione seria è anche quello di evidenziare le carenze e gli errori di una amministrazione che governa da mezzo secolo.

Se questa è una colpa, ce la prendiamo volentieri.

I cittadini di Sant’Olcese sono maturi per capire se guardare la luna o il dito che la indica.

*Danilo Pestarino è il Capogruppo in Consiglio Comunale del Comitato Indipendente per Sant’Olcese.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...