Diario d’Istituto, pre scuola e contributo pseudo volontario: ecco come stanno le cose

icSerraRiccoSantolcese

La Scuola Media Ungaretti, sede dell’Istituto Comprensivo di Serra Riccò e Sant’Olcese

Le cose che stiamo per dirvi sono importanti e riguardano tre argomenti di sicuro interesse per chi ha figli che frequentano il nostro istituto comprensivo, vi preghiamo quindi di aiutarci col passa parola.

1) il diario d’Istituto
Poche decisioni in Consiglio d’Istituto sono state “sofferte” come quella dell’adozione del diario d’Istituto. Da una parte la libertà di scelta del diario che più aggrada ai pargoli, dall’altra la possibilità di far risparmiare qualcosa alle famiglie sulle quali già gravano i costi astronomici di libri, quaderni, zaini e materiali da cancelleria. Chiaramente quest’ultima ragione ha prevalso e così, con solo quattro euro e cinquanta centesimi, si si è ottenuta la fornitura di un diario personalizzato per l’istituto che comprende, al suo interno e nel prezzo, il libretto delle giustificazioni ed il regolamento d’Istituto.
Il diario d’Istituto sarà l’unico strumento di comunicazione tra scuola, alunni e famiglie; i classici libretti delle giustificazioni non verranno più forniti.
Questa decisione legittima del Consiglio d’Istituto, presa nell’interesse delle famiglie, ha suscitato qualche perplessità e scatenato qualche protesta veemente. Qualcuno è arrivato a sostenere che questa non sarebbe una scelta democratica. A costoro ricordiamo che il Consiglio d’Istituto è un organo di democrazia rappresentativa, eletto nelle sue tre componenti – insegnanti, ATA, e genitori – ogni tre anni, che su questa e altre ben più importanti questioni ha potere deliberante.
Per i particolari inerenti il metodo di pagamento e le modalità di distribuzione vi rimandiamo alle chiarissime circolari del Dirigente Scolastico
Circolare 1)
Circolare 2)

2) prescuola
Il costo del prescuola passa da quaranta a duecento euro. Negli anni scorsi il costo era per l maggior parte a carico della scuola che attingeva la cifra necessaria dal fondo d’istituto, ora è totalmente a carico delle famiglie. È successo che il fondo d’istituto, per effetto della spending review, è stato di ridotto in due anni del 66% anche per consentire, almeno in parte, il pagamento degli scatti stipendiali agli insegnanti che altrimenti avrebbero avuto lo stipendio congelato come il resto dei dipendenti statali. Il servizio, prima svolto da insegnanti e ATA, ora verrà erogato da una società esterna.
Le amministrazioni comunali, è bene dirlo, in questa vicenda non giocano nessun ruolo.

3) Contributo volontario.
Il contributo volontario rappresenta, prima di tutto, un buon esempio di errore nella comunicazione.
Alle famiglie delle elementari e medie, infatti, viene “consigliato” un versamento di 23 euro così strutturato
– 7 euro per l’assicurazione dell’alunno OBBLIGATORIO;
– 4,50 euro per il diario d’Istituto OBBLIGATORIO;
– 11,50 Euro quale contributo richiesto alle famiglie VOLONTARIO.

Questo significa che il contributo obbligatorio in realtà è di 7 euro (assicurazione) + 4,50 euro (Diario) = 11,50 euro e cioè metà della cifra richiesta.

Per la scuola dell’infanzia, dove per ovvi motivi non è previsto il diario d’Istituto, il contributo richiesto alle famiglie è di 20 euro: 7 euro sono per la copertura assicurativa obbligatoria e 13 corrispondono al contributo volontario.

La rimanenza, la parte facoltativa, viene utilizzata per il funzionamento dell’istituto: cancelleria, toner, riparazioni, materiale informatico, ecc… Le spese vengono rendicontate ogni anno con l’affissione di un documento presso la bacheca di ogni plesso scolastico. Non versare questa parte facoltativa significa compromettere il funzionamento dell’Istituto. Il contributo volontario è una prassi consolidata a qualunque latitudine per le scuole di ogni ordine e grado.
Claudio Di Tursi, componente del Consiglio d’Istituto in rappresentanza dei genitori.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Diario d’Istituto, pre scuola e contributo pseudo volontario: ecco come stanno le cose

  1. Anche se in ritardo di una settimana rispetto alla pubblicazione dell’articolo, mi sento in dovere di fare una precisazione sul problema del prescuola.
    Prima di fare qualunque altro tipo di considerazione su questo fatto, bisogna sapere che con il FIS – il sopra citato fondo di istituto – si deve finanziare tutto ciò che in una scuola permette l’organizzazione e l’attivazione di attività che vanno ad ampliare l’offerta formativa, quindi che hanno una ricaduta, diretta o indiretta, sulla didattica. E il prescuola ovviamente non può rientrare tra queste opzioni, perché, pur fornendo un importante supporto alle famiglie, è chiaro per tutti che è solo una forma di “babysitteraggio” che oggi come oggi la scuola non si può più permettere.
    Poi si può anche collegare la perdita di questo servizio al fatto che il governo abbia deciso di tagliare il FIS per pagare nel 2012 gli scatti di anzianità bloccati da molti anni agli insegnanti e ora nuovamente congelati… Ma si fa un discorso generico, che viene fuori ogni volta in cui si devono fare i conti con la classica coperta troppo corta.
    In realtà, a stretto rigore, affrontando il tema da un punto di vista contrattuale, quel servizio non avrebbe mai dovuto essere finanziato con i soldi del FIS ma avrebbe dovuto essere interamente a carico delle famiglie, anche negli anni passati. Pertanto oggi non si è di fronte ad un diritto negato; si deve solo constatare che per parecchi anni molti alunni hanno beneficiato di un privilegio non dovuto che non può più essere garantito.
    Tanto dovevo per chiarire i termini della questione ai non addetti ai lavori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...