Il tempo della scienza

festivalscienza14È il tempo in tutte le sue declinazioni il protagonista dell’edizione 2014 del Festival della Scienza. Il tempo maledetto che scorre rapido quando siamo in ritardo, che diventa un lampo nei rari momenti di felicità, che ci oltraggia con la sua lentezza quando l’aspettiamo in doppia fila con il motore acceso e Lei non scende, che si prende gioco di noi quando lo osserviamo dal quadrante dell’orologio fingere che un secondo sia esattamente uguale a quello appena trascorso.

È il tempo che si spaccia a buon mercato quando abbiamo vent’anni ed aumenta di valore superati i quaranta; il buon investimento che non sappiamo riconoscere al momento giusto e che rimpiangeremo più degli amori che ci siamo lasciati scappare. Il tempo dei proverbi che prendiamo sotto gamba, delle poesie e delle canzoni che non ascoltiamo con la giusta attenzione, il nemico verso il quale tutti ci mettono in guardia e che, ciò nonostante, ci sconfiggerà.

È quello che manda avanti i nostri computer un miliardesimo di secondo dopo l’altro con il miracolo della sincronia, la dimensione che col suo fascino ha stregato generazioni di fisici che ce lo raccontano sempre con l’amore di chi ci passa insieme le notti in bianco.

È quello di cui ci parleranno i ricercatori dal 24 ottobre al 2 novembre al Festival della Scienza e … diamine, lo so, ve l’ho detto in ritardo. Tempo maledetto!
Claudio Di Tursi

Clicca qui per ottenere tutte le informazioni dal sito ufficiale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...