Il Consiglio Comunale visto dai banchi del Comitato 3/3

silviaA cura di Silvia Bevegni*

PARTE 3
Concludiamo con l’ultimo punto all’ordine del giorno del Consiglio Comunale del 29/11, avente ad oggetto la richiesta del Comitato di fissazione di un Consiglio straordinario per ottenere un aggiornamento sulla situazione, molto spinosa, della raccolta dei rifiuti.

L’assessore Lottici ha iniziato la propria esposizione comunicando che AMIU è attualmente una società in crisi e quindi è ancor più difficile trattare con l’interlocutore. Una possibile soluzione è fare in modo che tutti i cinque Comuni dell’entroterra procedano ad effettuare richieste congiunte o comunque uniformi, così da far valere meglio le rispettive posizioni ed avere più “forza contrattuale”.

Quanto alla fatiscenza dei cassonetti collocati sul territorio comunale, l’assessore ha  chiesto ad AMIU la sostituzione di quelli non più idonei, come previsto dal contratto. Il referente in azienda ha svolto un sopralluogo ed inoltrato la richiesta di nuovi cassonetti, ma la dirigenza non ha provveduto.

Quanto al lavaggio dei cassonetti, ci è stato detto che ci sono stati problemi con la ditta appaltatrice ma tre lavaggi ultimamente sono stati fatti. Per il pregresso, l’assessore voleva chiedere che fosse operato uno sconto sul contratto pari all’importo delle prestazioni non eseguite, ma nel frattempo sono stati rinvenuti 120 pneumatici in un torrente e quindi si è ottenuto che il costo dello smaltimento non venisse addebitato al Comune per recuperare la spesa per i lavaggi non effettuati.

Con riferimento a Scarpino, la discarica è stata chiusa all’improvviso e comunque senza darne comunicazione ai Comuni, che hanno chiesto una garanzia sulla prosecuzione del servizio, che sta avvenendo senza maggiori costi, poiché l’ecotassa che si paga a Torino è inferiore a quella di Genova e quindi compensa il prezzo del trasporto.

Invece, ha continuato l’assessore, ci sono ovviamente maggiori costi che gravano sui cittadini per il mancato raggiungimento degli obiettivi minimi di raccolta differenziata, che dovrebbe essere pari al 65% dei rifiuti prodotti.

Il tributo a KG è pari a 0,00288 %, per Sant’Olcese 7.000,00 € all’anno. L’impatto non è tanto economico ma soprattutto ambientale.

In merito all’educazione al riciclo, è prevista una campagna informativa sulla raccolta differenziata con l’aiuto del CEA, per cui tra dicembre e gennaio dovrebbe partire una campagna di sensibilizzazione.

Quanto alla nuova gara per l’affidamento del servizio, sono previsti, a breve, incontri dell’assessore con gli altri Comuni per poter definire i dettagli del capitolato.

Terminata l’esposizione, abbiamo chiesto di usare la leva economica nei confronti di AMIU (che non rispetta un contratto) quanto ai cassonetti sfondati, dai quali fuoriescono liquami non dissimili da percolato.

Abbiamo poi manifestato le nostre perplessità in ordine al progetto e studio di fattibilità redatto su incarico dei cinque Comuni da IDECOM, società di consulenza ambientale, che ha delineato i vari aspetti della raccolta porta e porta totale e di quella porta a porta mista o di prossimità.

I consulenti hanno scelto il secondo sistema “sulla base delle indicazioni provenienti dagli enti locali”, anche se il primo, si legge, garantisce un esercizio migliore. La scelta è avvenuta senza fornire giustificazioni tecniche, mentre in realtà dovrebbe essere lo studio di fattibilità a dare un input e consigliare gli enti locali.

In ogni caso gli obiettivi raggiungibili sono indicati in linea di massima, ma a nostro avviso non sono supportati da dati contingenti e analisi specifiche. Inoltre manca una parte relativa alla raccolta dell’umido, che non è prevista in modo rispondente alle caratteristiche del territorio.

L’assessore, quanto al merito della modalità di raccolta prescelta, ha riferito che si tratta di un problema di costi, molto più elevati nel caso del “porta a porta integrale”.

Abbiamo chiesto di essere prontamente informati sull’evoluzione dell’iter della gara, e di ricevere bozze aggiornate dello studio di fattibilità.

      (fine)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...