Furti a Sant’Olcese: individuati i responsabili!

IMG_0876
dal Secolo on line

Savona – Anziani, persone sole, o giovani coppie. Sono le vittime dei colpi nelle ville e case sulle colline di Legino, in via Alla Rocca e in via Belvedere, e anche sulle alture di Varazze (frazione Cantalupo) e ad Andora. Tra agosto e settembre scorsi. Adesso i tre ladri albanesi hanno le ore contate. Sono stati individuati. Uno di loro è già stato arrestato nei giorni scorsi ed è finito in carcere. Sono acrobati, abili a scalare grondaie utilizzate come se fossero liane per entrare nelle ville savonesi. E non solo. Incuranti del fatto che in casa c’erano anziani o giovani coppie che stavano dormendo. I componenti della gang albanese si contraddistinguevano nel portare a termine i loro colpi scappando con le auto rubate dal garage o dal cortile grazie alle chiavi che erano state trovate nella casa razziata.
Sono tre gli autori, individuati dai carabinieri, dei furti della scorsa estate nelle ville del savonese. Tutti e tre ladri albanesi che si erano spinti a ponente dopo aver messo a segno decine di furti nel genovese. E proprio da qui è partita l’indagine congiunta tra le procure di Genova e Savona portate avanti dai carabinieri. Con successo.
Uno della banda, il capo, Oti Ilber, infatti è stato arrestato nello scorso fine settimana nel corso di un’operazione dei carabinieri di Genova dopo aver cercato di rivendere ori, gioielli e preziosi, bottino di uno dei tanti furti messi a segno. Già venduti gli oggetti high -tech e apparati tecnologici di ultima generazione. L’indagine era partita dopo una serie di colpi tra Sant’Olcese e Serra Riccò che avevano destato un certo allarme sociale per la frequenza e l’intensità dei colpi anche in una stessa notte. Indagine seguita dal pm della Procura savonese Daniela Pischetola insieme al collega genovese Stefano Puppo.
Ancora latitanti i due complici. Nel savonese i tre raid riconducibili al gruppo di Oti avevano avuto come vittime un’anziana donna in via Alla Rocca, a Legino, nella notte tra il 2 e il 3 agosto dell’anno scorso. In casa c’era anche una giovane parente. Dormivano e non si sono accorte di nulla. Poi era toccato alla villetta di una quarantenne di Cantalupo che come nel precedente caso si era vista portare via anche la macchina. Infine ad Andora il risveglio di una giovane coppia che si era allertata per i rumori provenienti dal salotto aveva messo in fuga i ladri fermati poi ad un posto di blocco dai carabinieri di Alassio.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Furti a Sant’Olcese: individuati i responsabili!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...