Villa Serra: le suore ed i bambini dell’asilo di Manesseno mandati indietro perché senza biglietto.

  Riportiamo la segnalazione di un nostro lettore:

Buongiorno,
Voglio segnalarvi un fatto quantomeno increscioso che mi ha molto colpito, meravigliato, sbalordito… non so nemmeno io cosa!
Questa mattina, maestre e suore, della scuola per l’infanzia Rolla Rosazza Vitale (per tutti noi l’asilo delle suore), sono partiti, a piedi, per andare in Villa Serra a vedere papere e tartarughe. Ovviamente bambini festanti, immagino le loro fantasie su questa “gita”.
Venendo al dunque, arrivati (bimbi, maestre e suore) al cancello di entrata, si sono visti negare tassativamente l’ingresso gratuito al NOSTRO parco! Pazienza gli adulti ma i bambini?!!! Così, a malincuore per i bambini e molto arrabbiate per gli adulti, le educatrici dell’asilo, hanno riportato i bimbi indietro.
Comprendo che esistano regolamenti e che Villa Serra debba sostenere spese di gestione ma questo fatto mi sembra eccessivo, ancor di più che molti di questi bambini, con i loro genitori, usciti dell’asilo, si recano proprio in Villa per continuare a giocare, pagando il biglietto d’ingresso.

Ogni ulteriore commento è superfluo.

Annunci

7 Pensieri su &Idquo;Villa Serra: le suore ed i bambini dell’asilo di Manesseno mandati indietro perché senza biglietto.

  1. Dispiace per i bambini, ma il fatto raccontato in maniera succinta e senza dettagli sull’accaduto potrebbe sembrare una ripicca: sarebbe intereressante sentire tutte e due le campane. Per quanto riguarda Villa Serra e la sua gestione i fatti parlano più di mille parole e, se esistono dei regolamenti, cerchiamo di dare il buon esempio anche ai nostri figli e facciamo che il buon senso non diventi un alibi.

    • Il fatto è chiarissimo e non necessita di ampliamenti inutili, che creerebbero solamente discussioni senza alcun risultato. Qui non c’entra affatto l’educazione dei bambini ma solo il buon senso di chi sta alla cassa e alla direzione. Sin dai primi giorni di apertura a pagamento, Villa Sera, è soggetta a critiche malevole in tal senso. E’ impensabile (evidentemente non per qualcuno) che un parco bello come questo NON sia gratuito per tutti! Le spese di gestione possono uscire altrove ma non devo essere io a spiegare come funzionano certe cose.
      In questo modo sono stati tagliati fuori una parte di cittadini, specialmente ragazzini, che non si possono permettere di pagare un biglietto tutte le volte che vogliono entrare in Villa, per giocare o quantaltro. In quel parco io e tanti altri ex ragazzini, ci siamo cresciuti!
      Villa Serra deve essere un diritto non un lusso!!!

      • Fatto chiarissimo un corno. A Villa Serra che si paga per entrare ormai lo sanno anche i sassi. Se a Villa Serra c’è un regolamento se ne prende atto e si dà il buon esempio anche ai bimbi altrimenti, come spesso accade nel bel paese, va a finire che le regole vanno bene solo per gli altri. Riguardo a Villa Serra immagino che abbia dei costi e che un piccolo contributo sia giusto e lecito chiederlo altrimenti il rischio é di fare la fine di certi parchi storici genovesi, fatiscenti e lasciati nell’incuria. Il resto sono solo chiacchiere.

  2. Il fatto accaduto È chiarissimo, se lo si vuole capire! È evidente, Sig. Pippo, che a lei non interessa che Villa Serra possa essere uno sfogo educativo e ricreativo per i bambini! Il buon esempio a pagare il boglietto?! Per dei bambini di 3 – 4 anni?! Lasciamoli vivere senza troppe inquietudini ancora per qualche anno, avranno tutta la vita piena di regole fatte da imbecilli!
    Per quanto riguarda i regolamenti, si possono cambiare. Se una regola è stupida e alla cittadinanza non va bene, va cambiata…cominciamo a rispettare i diritti!
    Per quel che riguarda altri parchi cittadini, non è la mancanza di fondi che li ha mandati in rovina ma la disonestà degli amministratori.

    Buona giornata a tutti,

    Paolo Pittaluga

  3. Pingback: VILLA SERRA: Il Secolo XIX si occupa della questione dell’ingresso gratuito negato ai bambini. | lapelledellorso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...