Non si può votare contro il buon senso e l’impegno 

 

di Elena Viola*

L’altro Ieri si è svolto il Consiglio Comunale, all’ordine del giorno tanti punti – 12 per la precisione. Quello su cui vorrei spendere due parole e darvi la mia personalissima chiave di lettura è il n. 10 ovvero la presentazione del bilancio di previsione dell’esercizio 2015 e del bilancio pluriennale per il periodo 2015-2017. Perché è presto detto. Per la prima volta da 6 anni a questa parte il Comitato ha votato a favore di una pratica di bilancio e questo ha per noi un valore e un significato grandissimo. Nei fatti siamo andati ad approvare un bilancio che, seppur con i distinguo del caso e le diverse posizioni sulle singole voci, trova concordi opposizione e maggioranza sulla assoluta necessità di investire in maniera forte e sensibile per superare le criticità di un Paese che nelle precedenti legislazioni è finito in un pericoloso pantano fatto di inerzia e immobilismo.

Tale indegna situazione è stata denunciata a più riprese dal Comitato, voi lettori conoscete le battaglie che insieme abbiamo combattuto. Abbiamo affrontato una campagna elettorale accusati di essere litigiosi e “criticoni”, lontani dalla vita reale del paese, capaci solo a stare dietro ad una tastiera a pontificare. Eppure abbiamo lavorato tanto, per 5 anni abbiamo proposto e cercato di portare un “qualcosa” di nuovo sulla scena politica santolcesina. Uno dei punti che maggiormente ci stava a cuore era il progetto di una riqualificazione dell’abitato di Manesseno che mettesse in sicurezza i suoi abitanti e cercasse di contribuire al rilancio delle attività commerciali della frazione. Oggi ci troviamo ad un passo dalla partenza dei lavori. E come fare a non dare fiducia ad un progetto che noi stessi abbiamo cullato in campagna elettorale nella speranza che venisse portato avanti- indipendentemente da chi sarebbe stato ad indossare la fascia tricolore?

In quest’ottica non potevamo che dare fiducia al bilancio che rappresenta lo strumento finanziario per attuare tale progetto. Non crediate che sia stata una decisione presa a cuor leggero, ci siamo interrogati più volte sul significato politico che una decisione simile riveste. Però siamo assolutamente convinti che se il bene del Paese è il fine ultimo cui tende il nostro mandato, bhè allora non potevamo mancare il momento. All’indomani dell’appuntamento elettorale vi abbiamo detto che avremmo voluto essere opposizione critica ma costruttiva e propositiva, opposizione capace di convergere e di lavorare in maniera congiunta con la maggioranza qualora il bene del Paese fosse stato al centro dell’azione della Giunta; il nostro voto in Consiglio rappresenta tutto il lavoro che in questi mesi abbiamo compiuto e, lasciatemelo dire con soddisfazione, i fatti dopo le parole pronunciate un anno fa.

Tuttavia… orsi siamo e orsi rimaniamo, che volete farci; il brutto vizio di essere costruttivamente critici e presenti per vigilare sull’operato dell’Amministrazione non riusciamo a togliercelo di dosso … e allora da questa nuova e inusuale posizione cercheremo di svolgere al meglio il compito che ci compete nel rispetto delle posizioni di tutti ma forti nelle nostre convinzioni e nella nostra morale di donne e uomini.

*Elena Viola Capogruppo in Consiglio Comunale del Comitato Indipendente per Sant’Olcese

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...