La battaglia del pane

 
Che le farine di tipo “0” e “00” facciano male, non è più un mistero o un argomento da salutisti integralisti, è un fatto scientificamente provato. Il Professor Berrino, dell’Istituto Nazionale Tumori, specialista nell’alimentazione, si spinge addirittura a definire la “00” un veleno e ad affermare che è cancerogena.  In una recente intervista Berrino ha dichiarato:

La nostra alimentazione è caratterizzata da troppi zuccheri e da troppi alimenti raffinati. La farina 00 ne è un esempio. Si può dire che questa farina sia anche peggio della zucchero: fa aumentare troppo velocemente la glicemia. Questo aumento fa aumentare a sua volta di molto l’insulina e questa fa alzare i fattori di crescita che determinano la maggior parte dei tumori. Infine questi picchi di insulina favoriscono l’obesità, perché ci mandano in ipoglicemia, e questa ci fa venire fame di zuccheri. Più mangiamo zuccheri e più abbiamo fame di zuccheri. 

La farina “00” o “0” è fatta conservando solo una piccola parte del chicco di frumento: quella che contiene più amido. Ad essa vengono aggiunti miglioratori – che ne aumentano la capacità di lievitazione ed altre caratteristiche tecniche – quali l’acido ascorbico (E300), la L-cisteina (E920),  l’acido fosforico e i suoi fosfati (E338 – E452), il malto o farna maltata e glutine. Il germe del grano viene eliminato durante il processo di raffinazione  perché il suo utilizzo, essendo la parte viva del chicco di frumento, aumenterebbe la deperibilità della farina. 

  Eppure Il germe di grano è fonte di importanti sostanze nutritive come aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e tocoferoli (vit. E),  fibre e sali minerali. 

Nonostante l’evidenza scientifica dei danni provocati dalle farine di tipo “0” e “00”, si continua a sfornare pane fatto solo con queste farine. Non lasciatevi fregare da quello che in panetteria viene spacciato per pane fatto con farina “tipo” integrale: il prodotto pessimo dal punto di vista nutrizionale che ne sta alla base è farina “00” o “0” alla quale viene aggiunto il “cruschello”, la parte più esterna del chicco di frumento che nelle coltivazioni non biologiche si prende una buona dose di antiparassitari. Pane prodotto con farine di tipo “1”, “2” o VERAMENTE integrale non se ne trova, a meno di non abitare a Triora, ridente cittadina in provincia di Imperia famosa per le streghe e per il suo pane. 
 Attualmente, dalle nostre parti, il pane di Triora si trova solo all’IPERCOP ed  essendo pochissimi i clienti a chiederlo, i negozi della zona non lo trattano. 

La buona notizia è che il CARREFOUR di Manesseno ha da ieri messo sugli scaffali una farina di tipo “1” macinata a pietra  con cui provare a fare a casa, almeno ogni tanto, pane degno di questo nome. Se riesco a convincere mia moglie ad aiutarmi a farne un po’ nel fine settimana vi faccio sapere.

Claudio Di Tursi.

Fonti ed approfondimenti:

http://www.prevenzionetumori.it/archivio/archivio_text.php?cat_id=947&pos=290

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=577415559101091&id=184919368350714

http://www.lafucina.it/2014/11/10/farina-00/

Annunci

5 Pensieri su &Idquo;La battaglia del pane

  1. Questo articolo è di grande utilità! E’ da un anno che mi dedico alla produzione casalinga di pane, pizze e lievitati vari ed oltre ad aver bandito la farina 00 anche per banalità tipo panature varie, ho bandito il lievito di birra (per intenderci, quello in panetti che troviamo in ogni supermercato!). Ho adottato il lievito madre che cresco come un “secondo figlio”: lo alimento e lo uso almeno una volta a settimana. E’ chiaro che i tempi di lievitazione sono molto più lunghi rispetto a quelli ridottissimi del lievito di birra ma sicuramente tutto acquisisce molta più leggerezza e digeribilità.
    Ovviamente non mi sono fermata qui: ho iniziato ad acquistare farina biologica on-line da mulini Piemontesi o da produttori locali della mia zona. Vi assicuro che il pane, cotto rigorosamente nel forno elettrico di casa, viene buonissimo … e per darvi un’idea, se volete posso inviarvi qualche foto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...