Studio anch’io. No, tu no. Quando a scuola non c’è posto per tuo figlio


Riceviamo e, un po’preoccupati, pubblichiamo.

Tra pochi giorni mi trasferirò nel comune di Sant’Olcese e, ancora prima di trasferirmi, mi sono trovata a scontrarmi con un problema istituzionale importante: la mancanza di posti nella classe terza della scuola Primaria di Piccarello per uno dei miei due figli. Come probabilmente tutti saprete, la futura terza è sovraffollata con 27 bambini compreso un bambino disabile, e cio’ impedisce di accogliere altri bambini, seppure residenti. Ritengo questa situazione assurda per tutti, bambini, famiglie e insegnanti. Il dirigente dell ‘IC ha detto chiaramente che, a fronte di un numero sempre crescente di alunni negli ultimi anni, i locali scolastici in utilizzo sono insufficienti. Forse chiedo una cosa utopistica, ma non sarebbe possibile un lavoro congiunto tra la Direzione Didattica e le Istituzioni Comunali per riuscire a sdoppiare la classe per il prossimo anno scolastico?

Francesca

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...