Accuse a Villa Serra: la risposta del parco


Com’era logico aspettarsi, arriva puntuale la replica della direzione del parco alle accuse del nostro lettore Roberto. 

Chiunque voglia contribuire alla discussione può usare il nostro modulo di contatto (clicca qui)

Il Signor Roberto improvvisamente scopre le “magagne” del Parco. A cosa è dovuta questa folgorazione? Semplice. Recentemente l’Amministrazione Consortile e il Comune di Sant’Olcese hanno approvato un nuovo regolamento di accesso al Parco che peraltro riprende quanto era previsto nel precedente con la differenza che ora è possibile sanzionare i trasgressori.

Il nuovo regolamento è in linea con quello del Comune di Genova e di tutti i Parchi Nazionali per divieti e comportamenti degli utenti.
Il Consorzio ha affidato compiti di vigilanza e sanzionatori alle Guardie Zoofile della Lega Nazionale per la difesa del cane.
Fra le regole da rispettare c’è quella di tenere i cani al guinzaglio (come in tutti i Parchi Pubblici).
Ecco cosa succede con cani lasciati liberi di scorrazzare:

1)Recentemente una signora è stata morsicata e giustamente si è lamentata con noi perchè non facciamo rispettare il regolamento;
2) Mamme che protestano per cani che spaventano i bambini;
3) Germani e papere sbranati;
4) Cani che rincorrono e terrorizzano il pavone libero nel Parco;
5) Cani che si azzuffano;
6) Proteste di chi porta il proprio cane al guinzaglio mentre altri non si attengono al regolamento.

Queste le motivazioni. 
Le reazioni: Apriti cielo, urla, strepiti contro il personale della biglietteria e minacce di chiusura del Parco (sic!!).
E veniamo al merito delle “circostanziate accuse” del Signor R.:

-“Per gli animali non c’è addetto e che vivono grazie ai visitatori”: Falso, non solo il nostro personale a turno provvede per il mangime ma abbiamo visite periodiche del veterinario che si occupa degli animali.

-“Due pavoni sono rinchiusi in una gabbia piccola e fatiscente”: I pavoni sono rinchiusi perchè la femmina sta covando e non abbiamo bisogno delle segnalazioni del Signor R. per la sistemazione di quell’area dove è prevista la realizzazione di una voliera con questo iter:

Progetto definitivo: Maggio 2016, Autorizzazione Sovrintendenza: Giugno 2016; Altre procedure (Gara appalto etc…) Settembre-Ottobre 2016; Possibile inizio lavori: Novembre 2016.

Ma prima di tutto abbiamo dovuto mettere in sicurezza (lavoro non da poco) il muro perimetrale (vincolato).

-“La manutenzione del verde specie gli alberi di alto fusto è scarsa e spesso cadono grossi rami”: Falso. La manutenzione del verde è curata dai nostri giardinieri ed è riconosciuta da tutti di ottimo livello. In quanto agli alberi di alto fusto il Raggruppamento di Imprese A.T.I. di Grugliasco (TO) nella primavera scorsa ha ultimato il controllo periodico sulla stabilità degli alberi e tutte le mattine il nostro personale verifica che non vi siano rami pericolanti.
-“Carenza d’acqua….si doveva fare un pozzo”: Anche in questo caso il Signor R. scopre l’umidità nel pozzo. A parte le non poche difficoltà autorizzative e tecniche (scavare un pozzo non è come aprire il rubinetto di casa), segnalo che il Consorzio ha da tempo realizzato un pozzo nel Secca che immetterebbe acqua nel lago ma purtroppo con il persistere della siccità acqua non ne arriva. Stiamo valutando e studiando altre soluzioni con Tecnici e Geologi.
Detto tutto questo vogliamo ricordare che il Parco di Villa Serra ha ricevuto il premio della Giuria Popolare 2015 per il “Parco più bello d’Italia” e che, anche quest’anno, abbiamo ricevuto il certificato di Eccellenza Trip Advisor “per aver ricevuto regolarmente punteggi alti da parte dei visitatori” i quali non solo apprezzano il Parco per la manutenzione costante ma hanno il buon senso di valutare anche momentanei situazioni di difficoltà dovute alla scarsità d’acqua.
Queste le “adeguate risposte ad accuse tanto circostanziate” quanto fasulle.
Consigliamo pertanto di attenersi al regolamento se non si vuole incorrere nelle previste sanzioni che non servirebbero se si usasse il buon senso e si rispettassero le regole.
Per quanto concerne gli apericena e il Bar Pizzeria e, aggiungiamo noi, le circa 90 giornate di intrattenimento con sport, teatro, burattini, animazione con le scolaresche, mostre, visite guidate, e tante iniziative di solidarietà tutte attività lecite che rientrano nelle finalità di questo Ente gestore del Parco Storico di Villa Serra.
Parco Storico non vuol dire un “museo all’aperto imbalsamato” ma sito da vivere per la sua bellezza con eventi tesi a valorizzare il tempo libero, luogo di incontro di giovani e anziani, di socialità e di cultura e non un giardino privato dove far scorrazzare libero a piacimento il proprio cane.

L’amministrazione e la Direzione Consortile

2 Pensieri su &Idquo;Accuse a Villa Serra: la risposta del parco

  1. il ticket del biglietto però si dovrebbe trovare il modo di eliminarlo… che il comune o chi per esso si faccia un esame di coscienza: il parco ad arenzano non si paga, il parco a nervi non si paga…e non dico solo anziani e bambini, e residenti… conosco molte persone che hanno perso il giro di frequentarlo per questo motivo.

  2. con la mia segnalazione non volevo fare una sterile polemica. ma va inquadrata in una ottica costruttiva ottica che da sempre mi appartiene ( e vedo che qualcosa si è mosso è comparso un progetto per la voliera e questo è un bene) certamente mi sono deciso a scrivere dopo che ho visto che l’unico problema del parco sembra essere quello dei cani .
    Ci sarà sicuramente un addetto al cibo per gli animali ma da i pavoni di cibo e acqua non se ne vedeva tengo a precisare che oltre al cibo noi frequentatori abbiamo messo anche ciotole nuove quanto da Me detto può essere confermato da molte persone.
    Il consorzio dispone sicuramente di esperti ma a me e molti altri privi di esperienza fare un pozzo sul torrente SECCA non prometteva nulla di buono se non altro per il nome.
    il verde i giardinieri fanno un ottimo lavoro(e questo lo anche detto più volte) ma sono pochi il parco e grande .i
    Attività ludiche La CARTA di FIRENZE ( che per un parco storico e come la bibbia) sconsiglia di fare rumori e quant’altro disturbi la pace e la tranquillità degli animali questo non vieta di farli ma comunque quelli più rumorosi andrebbero ridotti o eliminati vi auguro buon lavoro
    Roberto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...