I DOLCI DI PRETI SONO TORNATI!

*Flavio Poggi intervista Cristina Trucco 

Beh, a dire il vero non se ne sono neanche mai andati. Vero è, però, che si è andati ancora una volta vicino a vederli sparire, come già almeno un’altra in passato, visto il fallimento dell’azienda avvenuto nel 2014.

Per dirla tutta”, come ci spiega Cristina Trucco, nostra concittadina di S. Olcese Chiesa, dipendente dell’azienda e una fra le principali artefici del suo salvataggio, “il vero rischio non è neanche stato quello di vedere sparire marchio e prodotti di Preti dagli scaffali di negozi e supermercati, quanto piuttosto che qualche altra azienda dolciaria “foresta” ne potesse acquisire diritti e brevetti (fra i quali quello dell’inimitabile “Sacripante”) per poi produrre tutto altrove. Addio, quindi, ad una importante realtà produttiva sul territorio del Comune con i relativi posti di lavoro, circa 20, la gran parte dei quali di nostri concittadini”.

Fortunatamente, la Preti 1851 s.r.l., una delle due società nate dalle ceneri del fallimento del 2014, con l’appoggio di una società finanziaria, sono riuscite a riappropriarsi dell’azienda, il cui Consiglio di Amministrazione è oggi in gran parte al femminile, fra cui Angela Gargani, amministratore di Preti 1851 e, per l’appunto, la “nostra” Cristina. Questo salvataggio, oltre a garantire la continuità di produzione delle prelibatezze a marchio Preti, nato nel 1851 da una storica pasticceria di Piazza Portello, soprattutto salvaguarda i posti di lavoro e la permanenza della produzione nel nostro Comune.

Cristina ci racconta: “Il rilancio dell’azienda non può che partire dalle sue solide basi rappresentate dai suoi prodotti più apprezzati, dal famoso Sacripante, ai biscotti del Lagaccio, i canestrelli ed il pandolce. Si punterà molto sulle materie prime certificate e di alta qualità, abbandonando, ad esempio, l’olio di palma. Saranno, inoltre, lanciate linee di nuovi prodotti, per seguire le nuove tendenze dell’alimentazione ed accontentare nuove fasce di consumatori. Stiamo, ad esempio, elaborando una linea di prodotti vegani e senza zucchero e perché no? È anche allo studio una versione estiva del Sacripante” …e noi lo aspettiamo con l’acquolina in bocca!

I dolci di Preti e, in particolare, il Sacripante, assieme al Salame, al Trenino ed a Villa Serra sono le 4 Meraviglie di Sant’Olcese. Sono i quattro “brand” che rendono il nostro Comune davvero unico ed esportabile anche al di fuori dai confini nazionali. Siamo davvero felici che per Preti il 2016 rappresenti l’anno della rinascita, così come lo è stato per il Trenino. Ora non ci resta che sperare che la capacità, l’impegno e l’entusiasmo del nuovo Consiglio di Amministrazione riescano a far diventare il 2017 l’anno del rilancio definitivo.

Invitiamo, quindi, tutti coloro che ci leggono a sostenere le realtà produttive del nostro territorio consumando, regalando e pubblicizzando con amici e parenti i loro prodotti perchè, oltre ad essere ottimi, fanno parte della nostra identità territoriale.

*Flavio Poggi è Consigliere Comunale per il Comitato Indipendente per Sant’Olcese;  Cristina Trucco fa parte del Consiglio di Amministrazione della Preti 1851.

Annunci

Un pensiero su &Idquo;I DOLCI DI PRETI SONO TORNATI!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...