FGC: a due anni dalla riapertura, ecco le immagini della “nuova” A2

Questa è una storia di impegno, caparbietà passione, rispetto e gratitudine; il rispetto e la gratitudine che dobbiamo avere nei confronti di quanti si sono impegnato in questo recupero impotatissimo per la ferrovia, la sua storia e la sua gente.

Sant'Olcese Inform@

Nel video di Repubblica si può apprezzare la qualità dell’intervento che, a due anni dalla riapertura del servizio ferroviario del nostro trenino, ha riportato all’antico splendore la mitica elettromotrice A2. Al di la delle dichiarazioni di rito di tutti i protagonisti dell’inaugurazione di oggi alla presenza di Regione e Comuni attraversati dal trenino (ecco uno dei tanti servizi dei media locali), vorremmo rimarcare qualche aspetto.

Innanzitutto la passione che muove i vertici di AMT nella cura di questa infrastruttura a noi tanto cara. A volte la professionalità, pur elevata come in questo caso, può non bastare. Complimenti, e buon lavoro per i prossimi 6 anni almeno, vista la proroga del contratto di servizio. Passione insuperabile anche quella dell’Associazione Amici FGC, che risulta e risulterà sempre decisiva per le sorti della ferrovia.

Poi due notizie molto importanti: la prima è che la stazione di Campi è stata appena ristrutturata e, a…

View original post 789 altre parole

Annunci

I LIBRI DI MAURO – 18.5.18. S.M.S. Unione di Manesseno. Per niente “Tempo Perso”.

Ci fa molto piacere pubblicare questo articolo di Riccardo Storti.

Lo Zi' Baldone

32833993_187369702083582_2114226384787210240_n Fotografia di Federica Biaggini

Manesseno 18 maggio 2018 – Ieri sera presso la Società di Mutuo Soccorso Unione abbiamo ricordato il nostro caro Mauro. Sul palco gli amici di una vita con strumenti all’attacco. Tra il pubblico conviviale, ammansito a forza di trippe e salamini, gli altri amici di una vita. Una comunità che si è stretta intorno ad un amico che non c’è solo più fisicamente, ma che è vivo più che mai nei ricordi di tutti noi.

La band sul palco sta per compiere 50 anni. I loro componenti storici (Angelino, Enzo, Lelle…) sono praticamente nati e cresciuti con Mauro. Appunto, si diceva una “vita”, senza esagerare. Quel loro nome (“Tempo perso”) fa un po’ sorridere, per quell’ammissione di basso profilo che, invece, come già in altre occasioni, nasconde una grande generosità, ieri sera complice con l’ospitalità culinaria e “ambientale” della Società di Mutuo Soccorso. Non è stato…

View original post 197 altre parole

Imprenditore edile rumeno usava il territorio di Sant’Olcese come discarica.

Dal sito di Repubblica

Scavando e rovistando fra i detriti di una mini discarica abusiva rinvenuta nelle campagne dell’entroterra di Genova, i carabinieri forestali sono riusciti a identificare prima l’abitazione dove erano stati effettuati i lavori e poi a denunciare l’impresario edile che, all’insaputa del committente per cui aveva lavorato, aveva smaltito in modo irregolare i rifiuti. La piccola discarica abusiva è stata scoperta nel comune di Sant’Olcese. Il denunciato è un artigiano di 33 anni di nazionalità romena titolare di un’impresa edile.

L’uomo è stato denunciato per lo smaltimento illecito di rifiuti. Gli investigatori proseguono le indagini per definire la posizione di altri soggetti che avrebbero collaborato nello smaltimento dei rifiuti.

Il Pastaio del Paese: non solo ravioli.

Quelli che vedete in foto sono i ravioli che ho comperato questa sera dal Pastaio del Paese, il nuovo negozio che ha aperto in piazza della Costituzione a Manesseno, quella delle Twin Towers per intenderci.

Erano nel mio piatto e ci sono rimasti per poco.

Innanzitutto la cottura: l’impasto è tenace, i ravioli si possono cucinare alla perfezione senza incertezze e senza che si rompano. La cosa non è di poco conto e vi spiego perché. Se buttate un chilo di ravioli freschi in una pentola d’acqua bollente, ci vorrà un po’ di tempo perché l’acqua ritorni a bollire: è fisica. Se l’impasto dei ravioli è poco resistente cuoceranno prima che riprenda il bollore e quando si decideranno a venire a galla saranno irrimediabilmente scotti. Questo con i ravioli del Pastaio del Paese non è successo.

Il sapore di questi ravioli è spiccatamente genovese. Si sentono nella giusta proporzione il gusto della persa, delle borragini e della carne ma le spezie, e questo è molto difficile, non prendono il sopravvento.

Mentre io mi perdevo in queste elucubrazioni i ragazzi hanno fatto il bis fregandomi sul tempo, ben mi sta.

Ho parlato con due amiche della mia intenzione di provare le specialità del negozio e mi hanno raccontato degli ottimi gnocchi e del pesto che ha la caratteristica di essere a grana un po’ più spessa, cosa che lo riconduce alle origini e che ne rallenta l’ossidazione. Lo proverò e vi saprò dire.

Un vero negozio di pasta fresca ci mancava a Manesseno, Il Pastaio del Paese è già aperto ma farà l’inaugurazione ufficiale sabato 12 maggio dalle 18 alle 20 offrendo un apericena ai suoi ospiti. Vale sicuramente la pena di farci un salto.

Claudio Di Tursi

ATTENZIONE: Aiutiamo Sabrina a ritrovare i suoi cani!

img_3173-1

Aggiornamento:

I cani sono stati ritrovati. Grazie a tutti!

Sabrina Poggi,  le sue ragazze e Chicco, suo marito, sono preoccupatissimi: Billy e Nala, i loro due splendidi cani, sono scappati dalla loro abitazione a Tullo di Sant’Olcese.

img_3172

Aiutiamoli a ritrovarli, chi ha notizie telefoni al numero ‪

349 219 3659‬

PER FAVORE CONDIVIDETE IN MASSA QUESTO ARTICOLO.