Il livello del servizio scuolabus erogato dal comune di Sant’Olcese è inaccettabile.

Quando un utente del servizio scuolabus di Sant’olcese ci ha girato il messaggio Whatsapp appena ricevuto dall’autista dello scuolabus, siamo trasaliti.

“Buonasera a tutti, purtroppo sono ancora malato e mi è stato detto di avvertire che si è ammalato anche il mio sostituto. Quindi domani non c’è il giro,mi spiace..🤒

Tralasciando le modalità di comunicazione-dovrebbe essere il Comune ad informare gli utenti della sospensione del servizio- è inammissibile che ripetuti disservizi mettano a repentaglio il diritto allo studio garantito dalla Costituzione.

Le famiglie pagano a caro prezzo il servizio di trasporto scolastico, 185€ solo andata, 230€ andata e ritorno, e non ci risulta che, a fronte di tante inadempienze, ci sia mai stato un rimborso. E anche quando tutto funziona per il meglio, non è ammissibile che gli alunni arrivino in aula con oltre quindici minuti di ritardo e siano costretti a terminare le lezioni con altrettanto anticipo.

Il nostro Comune deve immediatamente mettere in atto azioni che scongiurino il verificarsi in futuro di simili circostanze e fare in modo di arrivare – non appena terminato in un modo o nell’altro questo sciagurato appalto – ad una soluzione strutturale del problema, magari condividendo l’affidamento del servizio ad uno stesso soggetto con i comuni limitrofi, stabilendo nel capitolato d’appalto orari garantiti per l’ingresso a scuola e forti penali in caso di ritardi o sospensioni del servizio.

AGGIORNAMENTO!

Su Santolceseinform@ è uscito un articolo sullo stesso argomento, leggetelo:

https://santolceseinforma.wordpress.com/2018/01/14/disservizi-ditta-adigest-trasporto-scolastico/

Annunci

ATTENZIONE, DALLE 18 DI OGGI SABATO 9 SETTEMBRE L’ALLERTA DIVENTA ROSSA!!!


L’allerta meteo in atto passerà da arancione a rossa a partire dalle 18 di oggi sabato 9 settembre fino alle 8 di domani. Tutte le manifestazioni sono annullate. 

Prestare massima attenzione.

MISURE DI AUTOPROTEZIONE

A. Non soggiornare e/o dormire a livelli inondabili;

B. Non sostare su passerelle e ponti e/o nei pressi di argini di fiumi e torrenti;

C. Rinunciare a mettere in salvo qualunque bene o materiale e trasferirsi subito in ambiente sicuro;

D. Staccare l’interruttore della corrente e chiudere la valvola del gas;

E. Non tentare di raggiungere la propria destinazione, ma cercare riparo presso lo stabile più vicino e sicuro;

F. Prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità, dalla radio o dalla TV;

G. Verificare gli aggiornamenti dei pannelli luminosi ove siano disposti;

H. Prima di abbandonare la zona di sicurezza accertarsi che sia dichiarato ufficialmente il CESSATO ALLERTA;

PER OGNI NECESSITÀ CHIAMARE I NUMERI

010 7267151

335361536

ATTENZIONE: Previste forti piogge per sabato 9 e domenica 10 settembre.

Per sabato 9  e domenica 10 settembre sono previste forti piogge sulla nostra regione e sul nostro comune. I canali ufficiali ancora non hanno emesso comunicati, ma probabilmente verrà diramato lo stato di allerta meteo.  
Rimanete collegati per gli aggiornamenti 

Corsi di Judo, ginnastica e autodifesa femminile al palazzetto dello sport


Vorremo segnalare a tutte le lettrici di Sant’Olcese il corso di autodifesa. È l’occasione buona per tenersi in forma e apprendere qualche tecnica in grado scoraggiare i malintenzionati.

Per ingrandire la locandina cliccateci su.

Ladri in azione alla Preti


Dal sito genova.repubblica.it

“Ladri in azione oggi nella pausa pranzo nella sede dell’azienda dolciaria Preti di Sant’Olcese, nell’entroterra di Genova: hanno sfondato la porta della ditta usando un’auto come ariete e si sono impossessati di 900 euro custoditi nella cassa dello spaccio. Sono poi fuggiti a bordo della vettura senza lasciare tracce. L’allarme è stato lanciato da alcuni dipendenti al rientro nella ditta poco prima delle 15. Ad avviare le indagini sono stati i carabinieri della compagnia di Sampiedarena: l’azienda, assicurata contro i furti, non avrebbe però un sistema di sorveglianza con telecamere.” 

Sant’Olcese: in arrivo fondi per i danni causati dal dissesto idrogeologico 


ANSA:

 Le aziende edili liguri e la manodopera locale saranno favorite nella gare d’appalto da circa 50 milioni di euro previsti per i prossimi due anni in Liguria contro il dissesto idrogeologico. E’ il risultato dell’intesa firmata stamani a Genova dall’assessore regionale alla Difesa del suolo Giacomo Giampedrone con sindacati, associazioni di categoria e ordini professionali. Ammontano a 25 milioni di euro di fondi Por Fesr e 22 milioni del Fondo di solidarietà per l’alluvione 2014 gli investimenti pronti a partire nei prossimi mesi per la messa in sicurezza del territorio. Risorse destinate a lavori da compiere nei Comuni di Montoggio, Sant’Olcese, Noli, Ortonovo, Rapallo e La Spezia. I sindacati stimano che potrebbero portare oltre un centinaio di assunzioni. “Attraverso l’accordo – ha detto Giampedrone – la Regione Liguria si impegna a fare in modo che i Comuni beneficiari dei contributi osservino le linee guida individuate per l’aggiudicazione dei bandi valorizzando gli elementi qualitativi”.